Propoli ed echinacea: la coppia vincente anti-influenza

Propoli ed echinacea: la coppia vincente anti-influenza

Nella lotta contro i malanni stagionali ci sono due rimedi naturali imprescindibili: propoli ed echinacea. Si tratta di due sostanze naturali ottime per prevenire l’influenza, ma bisogna cominciare in tempo un programma di cure.

 

Propoli per il mal di gola

Questa sostanza viene prodotta dalle api ed è assai benefica per l’organismo. La composizione è diversa, ma in linea di massima all’interno della propoli si trovano balsami, resine, cere, oli essenziali, pollini, flavonoidi, vitamine e minerali, che le assicurano proprietà antisettiche e antimicrobiche. Non è un caso che le api utilizzino questa sostanza per isolare l’alveare dagli agenti esterni e disinfettarlo. La propoli è un antibiotico naturale (impedisce la moltiplicazione dei germi e, al tempo stesso, li uccide). Esercita una valida azione su molti ceppi di virus, tra cui alcuni tipi di virus influenzali e parainfluenzali e alcuni rinovirus (responsabili, fra le altre cose, del raffreddore). Inoltre la propoli agisce da lenitivo e analgesico sulle mucose. Ad esempio, se spruzzato sulla gola, tende a smorzare l fastidio creando uno schermo antibatterico. Per questo, è utilizzata principalmente contro il mal di gola e le affezioni delle vie respiratorie (faringiti, tracheiti e tonsilliti), sia in chiave preventiva che curativa. Non vi sono controindicazioni all’utilizzo della propoli: è solo sconsigliata a chi soffre di ipersensibilità alle sostanze in essa contenute.

Propoli ed echinacea: la coppia vincente anti-influenza
Propoli ed echinacea: la coppia vincente anti-influenza

Echinacea per rinforzare il sistema immunitario

Una delle piante più note in fitoterapia è l’echinacea. Questa pianta erbacea perenne cresce spontaneamente nel nord America, mentre in Italia viene coltivata per scopo ornamentale o medicinale. La parte più preziosa della pianta è la sua radice ricca di polisaccaridi, flavonoidi, acido cicorico e oli essenziali, che le conferiscono proprietà immunostimolanti, antibiotiche, antinfiammatorie. Il suo effetto è simile al cortisone e aiuta a calmare le infiammazioni delle mucose e degli altri tessuti, che spesso sono alla base o si associano alle malattie che interessano le vie respiratorie. Per rafforzare il sistema immunitario in vista della stagione invernale è ottima la tintura madre: prenderne 25 gocce, due volta al giorno. In alternativa, si possono utilizzare le compresse, due al giorno (una prima di colazione e una prima di pranzo). In ogni caso, iniziare il trattamento il prima possibile e continuare poi per tutta la stagione a rischio, fino a marzo. Uniche controindicazioni: poiché appartiene al genere delle Compositae, l’echinacea potrebbe provocare allergie; inoltre, essendo immuno modulatore, questa pianta non è indicata in presenza di malattie autoimmuni.

Propoli ed echinacea: la coppia vincente anti-influenza
Carmen Iodice

Carmen Iodice

Avvocato Civilista Tributarista
Cassazionista
Docente in diritto di famiglia
Perfezionata in Amministrazione e Finanza degli Enti Locali
Appassionata del web
Amministratrice e creatrice del magazine COME magazine.
carminaiodice@gmail.com
fax 06.23326813
Carmen Iodice
About Carmen Iodice 125 Articles
Avvocato Civilista Tributarista Cassazionista Docente in diritto di famiglia Perfezionata in Amministrazione e Finanza degli Enti Locali Appassionata del web Amministratrice e creatrice del magazine COME magazine. carminaiodice@gmail.com fax 06.23326813

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*