Napoli: voto scambio e traffico dei rifiuti

Napoli: voto scambio e traffico dei rifiuti

Durante la campagna elettorale è stata aperta una inchiesta su voto di scambio e traffico di rifiuti. Questa cosa vede coinvolte ed indagate almeno una decina di persone. Siamo a Napoli e la Procura ha nel suo mirino alcuni degli esponenti politici del centro destra. Le indagini sono state delegate alla Polizia e gli esponenti indagati sono quasi tutti dei candidati alle prossime elezioni.

Indagini

Il procuratore che coordina le indagini è Giuseppe Borrelli ed è affiancato dal procuratore capo Giovanni Melillo. L’indagine riguarda anche la società Sma che si interessa di ambiente. Gli inquirenti stanno acquisendo atti ed effettuando le dovute perquisizioni.

Il consigliere campano di Fdi Luciano Passiariello risulterebbe indagato ed è candidato alla Camera alle prossime politiche. Passariello ha 57 anni e siede in Consiglio regionale dall’anno 2005 prima con Forza Italia poi con il Pdl. E’ stato rieletto alle ultime regionali nelle liste di Fratelli d’Italia. Giorgia Meloni lo ha candidato a Napoli alle politiche sia come capolista nel proporzionale che in un collegio uninominale. Ci sono tra gli indagati anche degli esponenti del centrodestra.

L’inchiesta è condotta dalla sezione reati contro la publica amministrazione e dai magistrati della Dda. Giovanni Melillo, Giuseppe Borrelli, i sostituti Celeste Carrano, Henry John Woodcock, Ilaria Sasso del Verme, Ivana Fulco e Sergio Amato. Questi alcuni nomi delle persone che si stanno dedicando al caso.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*