Fast Fashion, addio: la nuova tendenza della moda è la sostenibilità ambientale

Fast Fashion, addio: la nuova tendenza della moda è la sostenibilità ambientale

I nuovi diktat della moda stanno cambiando. Alcuni illustri guru dell’ambiente fashion si fanno portavoce, sul finire di questo 2020, delle nuove tendenze “green” della moda.
Come Anne Wintour, direttore di Vogue Usa, una delle personalità più influenti della moda internazionale, che di recente ha affermato: “Basta con gli abiti usa e getta. Passiamoli alle nuove generazioni. Credo che la parola sostenibilità per noi voglia dire più attenzione al savoir faire, alla creatività e meno all’idea di vestiti usa e getta, “cose” che butti via dopo averle messe una volta soltanto. Dobbiamo spiegare ai nostri lettori di indossare i propri vestiti ancora e ancora. E magari passarli a figlie e figli”.
Quello della moda è uno dei settori maggiormente responsabili dell’inquinamento globale, ma per fortuna da un po’ di tempo a questa parte si sta diffondendo anche in tale ambito un interesse più spiccato per i temi ambientali.
Fast Fashion, addio: la nuova tendenza della moda è la sostenibilità ambientale
Fast Fashion, addio: la nuova tendenza della moda è la sostenibilità ambientale

La “fast fashion” (moda usa e getta) che ha imperato negli scorsi anni sta lasciando il posto ad una nuova consapevolezza: oggi l’eccessiva facilità nell’acquisto di abiti e accessori non è più sostenibile.

Limitare lo smaltimento dei capi è una condotta che deve entrare nello stile di vita dei consumatori, soprattutto quelli delle nuove generazioni.
Per evitare di buttare nei rifiuti gli abiti dismessi si possono adottare soluzioni alternative: eccone qualcuna.
Fast Fashion, addio: la nuova tendenza della moda è la sostenibilità ambientale
Fast Fashion, addio: la nuova tendenza della moda è la sostenibilità ambientale


Vendere o Donare

A parte i mercatini delle pulci, che comunque sono sempre divertenti da visitare, il web offre tante diverse opportunità di vendere capi usati utilizzando siti specifici (ad esempio etsy, depop, shpock). Tra l’altro, ultimamente il vintage è pure di tendenza, si possono fare ottime occasioni consultando siti che vendono abiti e accessori più “datati”.
Se invece vogliamo renderci utili, ci sono le parrocchie e le associazioni di volontariato a cui donare i vestiti che non si usano più, purchè ovviamente siano in buone condizioni. I capi di lana, quelli in velluto o più rovinati possono invece servire per allestire o rivestire le cucce per cani e gatti trovatelli nelle strutture che li ospitano.
Sempre più brand mettono in campo campagne per la salvaguardia del Pianeta. I consumatori oggi sono in grado di tracciare la provenienza dei capi grazie al codice riportato sulle etichette. Il che significa poter scegliere i marchi più rispettosi dell’ambiente rispetto agli altri.
Fast Fashion, addio: la nuova tendenza della moda è la sostenibilità ambientale
Fast Fashion, addio: la nuova tendenza della moda è la sostenibilità ambientale
Sono inoltre numerose le catene di negozi che promuovono la raccolta di abiti usati. In cambio, vengono offerti buoni sconto da utilizzare per effettuare altri acquisti.
E per le grandi occasioni? Non è più necessario precipitarsi ad acquistare nuovi capi che poi magari finiscono chiusi nell’armadio. La sharing economyha coinvolto ormai anche il mondo della moda: il noleggio di abiti e accessori piace parecchio, soprattutto ai più giovani. A breve potrebbe diffondersi anche nel nostro Paese, come già è accaduto in altri Paesi come la Cina o l’Inghilterra, dove spopola la noleggio-mania.
Carmen Iodice

Carmen Iodice

Avvocato Civilista Tributarista
Cassazionista
Docente in diritto di famiglia
Perfezionata in Amministrazione e Finanza degli Enti Locali
Appassionata del web
Amministratrice e creatrice del magazine COME magazine.
carminaiodice@gmail.com
fax 06.23326813
Carmen Iodice
About Carmen Iodice 215 Articles
Avvocato Civilista Tributarista Cassazionista Docente in diritto di famiglia Perfezionata in Amministrazione e Finanza degli Enti Locali Appassionata del web Amministratrice e creatrice del magazine COME magazine. carminaiodice@gmail.com fax 06.23326813

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*